SenzaPeli

pensieri incacchiati di un non sinistrato de sinistra

Archive for the ‘Politica’ Category

9 mag 2015
United-Kingdom-Independance-Party

Certo, sono di sinistra e Farage è un razzista-fascista (secondo la stampa italiana e non solo), quindi perché dovrei anche solo considerarlo? Perché ragionare per appartenenza è sbagliato e se si evita di leggere certe fandonie e ci si limita ai puri fatti non si può non stimarlo.

Continue
9 mag 2015
schiavi

Alfano svela inavvertitamente i piani segreti dei sinistri sulle vere riforme da attuare in italia: lo schiavismo!

Continue
1 mag 2015
1-maggio

La politica generalmente mi schifa, ecco perchè per anni non ho scritto nulla su questo blog. Un po’ di speranza di cambiamento l’avevo riposta nei pentastellati. Certo molti di quei ragazzi ci credono, sono in buona fede, ma il grande capo? E le decine di eletti che dopo un po’ di potere e soldi si sono venduti? E qual’è il loro progetto?

Continue
14 nov 2007

Il prossimo V-Day sarà il 25 aprile 2008 per la liberazione dell’italia dalla stampa “di partito”. L’italia è il paese degli innumerevoli giornali sovvenzionati dallo stato, secondo qualcuno questo garantisce una plurarità di opinioni. Secondo me serve solo a regalare soldi agli amici degli amici e a tenere a bada la stampa. Ogni sorta di finanziamento infatti tende a rendere “amico” anche chi in realtà dovrebbe essere “nemico”. In questo svolgono un ruolo determinante anche le pubblicità “progresso”. Fai il “cattivo” e vieni tagliato fuori.

Continue
27 gen 2007

Ormai da qualche anno, il 27 gennaio ricorre il giorno della memoria (grazie al defunto pontefice, I suppose) e ogni anno la cosa mi pare sempre più insopportabile: un pò perchè mi sembra una farsa, dato che la cosa è passata inosservata per almeno 50 anni; poi la ricorrenza non dovrebbe riguardare esclusivamente l’olocausto, ma tutti i massacri che sistematicamente si sono avuti (e si avranno).

Continue
30 giu 2006

Vi siete mai chiesti perchè quando si lotta per la propria patria a volte si viene definiti “militari” e altre volte “terroristi”? Chi ha il diritto di etichettare degli eserciti o dei popoli? L’america del democratico “Dabliù” che rapisce la gente in giro per il mondo e la tiene prigioniera in carceri o in aerei della Cia senza un regolare processo?

Continue
17 giu 2006

Sul prossimo referendum del 25/26 Giugno non mi sono fatto un’idea ben precisa perchè non ho nemmeno letto per benino di che si tratta. Sentendo qualcosina in tv sembra ci siano delle cose interessanti che questa riforma vorrebbe introdurre, come ad esempio la riduzione del numero dei parlamentari (in verità poco più di un centinaio su oltre 900, se proprio vogliamo liberarcene dovremmo mandarne a casa almeno 400/500).

Continue
11 apr 2006

007

Uno scarto dello 0,07 % per governare la “repubblica delle banane”. I dati che emergono rappresentano tutto ed il contrario di tutto, e le dichiarazioni di tutti i politici sono come sempre faziose e non tengono in alcun modo in considerazione i dati del voto. La nuova legge elettorale: paradossalmente una legge elettorale fatta male appositamente per penalizzare il centrosinistra da mesi in testa a tutti i sondaggi, ha finito per favorire questi ultimi, anche grazie all’altro strumento che avrebbe dovuto penalizzare il centrosinistra, e cio� il voto degli italiani all’estero. Beffa totale. Il Senato: In italia c’è il suffragio  [ Read More ]

Continue
3 apr 2006

Sempre più in basso. Nella classifica dell’Ocse le retribuzioni degli italiani precipitano al 23esimo posto tra i trenta Paesi industrializzati. Eravamo al 19esimo nel 2004 e già allora apprenderlo destò allarme. Oggi siamo in coda, prima di noi, tra gli altri, tutti i cugini europei ai quali il Belpaese viene confrontato quando, ad esempio, si parla di costo del lavoro o di inflazione. Per avere un’idea basti pensare che nella media dei trenta paesi Ocse i nostri stipendi sono più bassi del 12,4% e che la forbice si allarga se si prende la media dell’Europa a 15: abbiamo il 18,7%  [ Read More ]

Continue
8 feb 2006

In queste ore in rete gira un appello a Pecoraro Scanio per far si che uno dei pochi parlamentari italiani competenti in materia di Internet, non venga ‘trombato’ dai vertici del partito dei verdi per far posto a qualche incompetente. Personalmente non ho mai votato per i verdi italiani, e non perchè non mi stia a cuore l’ambiente, ma perchè mi ha sempre disgustato la classe dirigente di quel partito. Però ritengo molto importante che anche nel prossimo parlamento ci sia almeno una persona competente in materia in mezzo ad un sacco di cialtroni che non sanno nemmeno accendere un  [ Read More ]

Continue